Enzo Dara: ” Trionfi e catastrofi nell’opera lirica”

2015 10 08 Enzo Dara

Gradito ospite alla conviviale del Rotary Club Mantova Castelli, Enzo Dara è un basso italiano, specializzato nei ruoli di basso buffo.

Grazie alla sua interpretazione magistrale di ruoli come don Pasquale nell’omonima opera donizettiana, don Bartolo nel Barbiere di Siviglia, o don Magnifico nella Cenerentola, Dara a partire dagli anni settanta rappresenta «una pedina essenziale per la rinascita delbelcanto» in Italia e nel mondo.

Il suo debutto nell’Opera lirica avviene a Fano, 1960, come Colline nel dramma pucciniano La bohème. «Le sue doti migliori sono l’agilità della voce, sia nel

canto vocalizzato sia soprattutto nella sillabazione veloce», e una comicità innata, «mai debordante».

Dalla fine degli anni novanta Dara si dedica prevalentemente alla regia teatrale. Enzo Dara è anche scrittore e giornalista pubblicista e, nel 1994, ha dato alle stampe il suo

primo libro Anche il buffo nel suo piccolo, gustosa raccolta di ricordi, aneddoti e osservazioni sul mondo del teatro d’opera vissuto prima come appassionato e studente poi

come cantante nelle varie fasi della carriera.

08/10/2015