Orientamento post scolastico 2013 “MENTORING”

CON ROTARY CLUB MANTOVA CASTELLI E ROTARY CLUB MANTOVA

In accordo con Rotary Club Mantova Castelli e Rotary Club Mantova, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Provinciale, l’ I. S. S. “Strozzi” (sede di Mantova) ha messo a confronto tra loro il mondo delle professioni e quello della scuola.
Cinque diversi professionisti (veterinari, agronomi, guardie ecologiche, esperti in scienze economiche e gestionali ed imprenditori agricoli), hanno incontrato il 4 marzo 2013 gli alunni delle classi quinte e si sono disposti ad essere loro mentori.
Il migliore percorso di studi da effettuare, la specificità delle azioni da attuare, i pregi ma anche i difetti di alcune posizioni professionali, sono stati puntualmente trasmessi da affermati professionisti disponibili alla sintonizzazione con il mondo dei giovani.

orientamento scolastico 2013 mentoring

da sinistra: il dott. Girelli, la dott.sa Bettoni, la sig.ra Zambello, il dott. Carlini, il dott. Guarnieri, il prof. Coaro, il dott. Agosti, il dott. Ghisi

Ri-Costruire la Speranza

Rotary International
Rotary Club Mantova Castelli

“Ri-Costruire la Speranza”
www.rotarymantovacastelli.com

Service “Ri-Prendi il controllo della tua Impresa”.

Secondo recenti dati Istat, può essere considerato povero il 15,6% della popolazione nazionale, mentre il 18,2% è a rischio di povertà, e le risorse per combatterla sono sempre più scarse.
In questo scenario, il Rotary MANTOVA CASTELLI ha deciso di farsi promotore di un Service (così in gergo rotariano si definiscono le azioni a favore del territorio) ispirato dalla volontà di ridare speranza di sviluppo alle imprese ed alle persone.
Ha scelto di implementare in partnership con la Banca Popolare di Mantova una azione di aiuto alle persone, ai piccoli imprenditori, agli artigiani, alle ditte individuali, ai liberi professionisti consistente in:

– tempi certi per l’analisi delle richieste di affidamenti;
– supporto consulenziale nella gestione e nello sviluppo dell’Impresa/Ditta individuale per prevenire ricadute;
– sviluppo delle competenze gestionali dell’imprenditore.

Le imprese e le persone individuate dal Rotary Club Mantova Castelli (ed eventualmente dagli altri Rotary Club di Mantova e provincia) potranno valutare con i funzionari di Banca Popolare di Mantova le soluzioni adatte al tipo di necessità.

Interclub 11 ottobre 2012

2012 10 11 - Interclub

Si é svolta nella cornice del Circolo Unificato dell’Esercito la tradizionale visita del Governatore del distretto 2050 a 4  Rotary Club Mantovani, evento di particolare importanza per la ns. cittá, essendo il governatore, Armando Angeli Duodo, mantovano.

In foto da sinistra  i presidenti: Silvano Parisi (Rotary MN SUD), Gianluca Bianchi (MN San Giorgio), al centro il Governatore,  Dante Valerio Ghisi (MN Castelli) e Mauro Panisi (Gonzaga-Suzzara)

I parchi del sorriso

Soggiorno Gardaland 28 e 29 settembre 2012 – I parchi del Sorriso

Un ringraziamento sentito per aver offerto il vostro prezioso contributo alla ns. associazione, dimostrando interesse nel dare una valida opportunità di confronto, di condivisione, di svago ai ns. ragazzi Alessandro Tanda e Matteo Marchi e i loro rispettivi accompagnatori e educatori di rsd Rossonano di Mantova.
Un grazie di cuore per aver mostrato concretamente enorme interesse verso le persone più deboli, che non hanno la possibilità di “vivere “ lo svago e il puro divertimento come tali.
Grazie, per aver reso possibile il loro soggiorno a Gardaland, come un esperienza per loro davvero unica e entusiasmante !!
Con altrettanto entusiasmo, vi seguiremo nelle vostre manifestazioni per congratularci dei vostri sicuri successi!

ASSOCIAZIONE AGA
Genitori per l’Autismo Onlus

GARDALAND 005

GARDALAND 023

GARDALAND 043

GARDALAND 124

 

Per Palazzo Ducale

Il service dedicato al restauro di affreschi di Palazzo Ducale danneggiati dal sisma, ha riscontrato l’appoggio di altri sette club della provincia di Mantova oltre al Castelli. L’idea è del Rotary Club Milano Fiera, che ha rinunciato ad uno dei propri service per consentire a Mantova di riappropriarsi della sua gemma più preziosa.

Il Presidente Dante Ghisi, nel suo recente intervento alla conviviale di club del 4 ottobre scorso, ha aggiunto un aggiornamento dell’ultima ora riguardante la “discesa in campo” anche del Rotary Club di Besanςon (F) a fianco dei giá citati club. Pare che non sia l’unico Rotary d’oltralpe ad essere sensibile al recupero della Reggia.

Oltre alla solidarietà tra città e nazioni diverse (uno dei temi cardine del Rotary International) si aggiunge il valore non meno importante dato dal coinvolgimento in stage degli studenti del Liceo milanese di Brera: in un Paese dal quale i giovani talenti fuggono, questa opportunità potrebbe convincere qualcuno ad intraprendere una carriera nel settore in Italia. Il Rotary dimostra ancora una volta la propria attenzione alle nuove generazioni: il coinvolgimento di Brera é infatti condizione imprescindibile per l’erogazione dei fondi. Fondi che peraltro verranno consegnati – a lavori ultimati – direttamente alle imprese incaricate del restauro, senza passare per …. Roma.

flexible housing

flexible housing

Un importante service comune dei club mantovani, consistente nella “Realizzazione di una struttura mobile ed a destinazioni d’uso flessibili”, come l’ha definita il presidente Dante Ghisi nel suo recente intervento alla conviviale di club del 4 ottobre scorso.
Otto club mantovani contribuiranno alla realizzazione di tale struttura che verrà destinata ai luoghi terremotati per un utilizzo flessibile (ambulatorio medico, infermeria, aula di scuola, ufficio,..). La struttura é stata progettata gratuitamente da un giovane Past President del Rotaract Club Mantova, l’architetto Stefano Iattoni, verrà realizzata da aziende con sede nei territori colpiti dal sisma, con positivi effetti sull’occupazione e sul “sentiment” di queste zone, ed anche in questo caso il Rotary erogherà i fondi alle imprese senza intermediari. La novità sta anche nella ciclicità/ riciclabilità del “prodotto”, che verrà dato in comodato d’uso gratuito: quando sarà terminata la necessità del tipo di destinazione d’uso, essa potrà mutare oppure la struttura potrà essere trasportata altrove, per emergenze oppure per utilizzi non legati all’emergenza, ma alla solidarietà o all’aggregazione.

Giovedì 4 ottobre 2012 – 2^: Illustrazione dei SERVICE

Prima di concedere la parola al dott. Strata, il Presidente Ghisi ha aggiornato i soci in merito ai passi già compiuti dal club, nel corso del primo trimestre ed ha illustrato le attività e le novità di prossima realizzazione, incluse le linee guida del programma per l’anno rotariano 2012-2013.

In particolare il service di orientamento per gli studenti degli istituti superiori (il MENTORING), ideato nel 2009, quest’anno verrà “esportato” anche nelle città di Brescia e di Cremona, in collaborazione con i Rotary Club ed i Rotaract Club di queste due province.

Nell’ambito sociale, il Castelli prosegue i propri services a favore dei diversamente abili: l’iniziativa ” I parchi del sorriso” , ad esempio, é stata recentemente dedicata a due giovani seguiti dalla Associazione Genitori per l’Autismo (A.G.A.) ed altri services sul tema delle disabilità sono in programma.

Le azioni sul territorio traggono maggior vigore quando sono svolte di concerto con altri Rotary Club.
Ne sono esempio i due Services maggiormente impegnativi presentati da Dante Ghisi.
Il primo, dedicato al restauro di affreschi di Palazzo Ducale danneggiati dal sisma, ha riscontrato l’appoggio di altri sette club della provincia di Mantova oltre al Castelli. L’idea è del Rotary Club Milano Fiera, che ha rinunciato ad uno dei propri service per consentire a Mantova di riappropriarsi della sua gemma più preziosa. Ghisi ha aggiunto un aggiornamento dell’ultima ora riguardante la “discesa in campo” anche del Rotary Club di Besanςon (F) a fianco dei giá citati club. Pare che non sia l’unico Rotary d’oltralpe ad essere sensibile al recupero della Reggia.
Oltre alla solidarietà tra città e nazioni diverse (uno dei temi cardine del Rotary International) si aggiunge il valore non meno importante dato dal coinvolgimento in stage degli studenti del Liceo milanese di Brera: in un Paese dal quale i giovani talenti fuggono, questa opportunità potrebbe convincere qualcuno ad intraprendere una carriera nel settore in Italia. Il Rotary dimostra ancora una volta la propria attenzione alle nuove generazioni: il coinvolgimento di Brera é infatti condizione imprescindibile per l’erogazione dei fondi. Fondi che peraltro verranno consegnati – a lavori ultimati – direttamente alle imprese incaricate del restauro, senza passare per …. Roma.

Analoghi principi hanno ispirato l’altro importante service comune dei club mantovani, consistente nella “Realizzazione di una struttura mobile ed a destinazioni d’uso flessibili”, come l’ha definita Ghisi nel suo intervento.
Otto club mantovani contribuiranno alla realizzazione di tale struttura che verrà destinata ai luoghi terremotati per un utilizzo flessibile (ambulatorio medico, infermeria, aula di scuola, ufficio,..). La struttura é stata progettata gratuitamente da un giovane Past President del Rotaract Club Mantova, l’architetto Stefano Iattoni, verrà realizzata da aziende con sede nei territori colpiti dal sisma, con positivi effetti sull’occupazione e sul “sentiment” di queste zone, ed anche in questo caso il Rotary erogherà i fondi alle imprese senza intermediari. La novità sta anche nella ciclicità/ riciclabilità del “prodotto”, che verrà dato in comodato d’uso gratuito: quando sarà terminata la necessità del tipo di destinazione d’uso, essa potrà mutare oppure la struttura potrà essere trasportata altrove, per emergenze oppure per utilizzi non legati all’emergenza, ma alla solidarietà o all’aggregazione.

Dopo la consegna dei gagliardetti al dott Strata ed all’assessore Enzo Tonghini, intervenuto alla serata, Ghisi ha ricordato ai presenti l’appuntamento di giovedì 18 ottobre, che vedrà quale Relatore il Dott. Fausto Quintavalla, Prof. Ordinario di Clinica medica veterinaria dell’università di Parma e Past President del RC Parma, che parlerà di:
“Infezioni attualmente emergenti negli animali. Quali rischi per l’uomo?”.

Giovedì 4 ottobre 2012 – 1^: La salute tra le righe. Fabrizio Strata

Giovedì 4 ore 20.15 presso la sede del RC MANTOVA CASTELLI, Hotel La Favorita, Relatore della serata il Dott. Fabrizio Strata, docente di Psicologia della Scrittura e Perito Grafico presso il Tribunale di Vicenza, autore del testo di grafologia psicosomatica: “La salute tra le righe”. Durante l’incontro, oltre alla spiegazione dei criteri interpretativi della scrittura, è stato dato ampio spazio alle domande dei presenti relative alla propria grafia con riferimenti alla possibilità di utilizzare questo strumento per l’orientamento scolastico e professionale e cenni di psicosomatica, date le consolidate risonanze che questo aspetto ha nella modificazione dei segni grafici.

Strata

L’analisi della scrittura è un potente mezzo introspettivo che aiuta a conoscere meglio noi stessi ed il mondo in cui viviamo, poiché anch’esso è una nostra proiezione ed inoltre è popolato di esseri che rispondono alle stesse leggi che regolano il nostro comportamento e percezioni.
Dunque approfondendo la conoscenza del nostro microcosmo avremo anche una comprensione più vasta di quanto ci circonda.
Inoltre in questo studio vengono stimolate qualità a volte trascurate: concentrazione ed analisi del dettaglio, come pure la visione globale e la capacità di sintesi, poiché bisogna “riunire” tutti i dati raccolti ed analizzati.
Si può anche trovare risposta a molte incongruenze di cui non sappiamo darci una ragione. Ad esempio, perché qualcuno si comporta in un modo e noi lo percepiamo in un altro?
L’analisi della scrittura ci fa capire cosa c’è sotto: puó trattarsi di un’incoerenza che riguarda la persona in questione, oppure di un’errata percezione da parte nostra oppure ancora una reazione alle sue “qualità” che in qualche modo ci coinvolge.
Questo stimolo continuo all’osservazione ed alla riflessione necessariamente produrrà un affinamento nelle nostre percezioni ed una maggiore comprensione di noi stessi e degli altri. Inoltre da un punto di vista meramente tecnico-applicativo trova utilizzo in svariati campi, quali:
-ausilio didattico per insegnanti, aiutandoli a capire meglio la natura, le inclinazioni, le motivazioni e le difficoltà dei loro allievi
-sempre in ambito scolastico, un mezzo in più per orientare sull’indirizzo di studi o eventualmente professionale
-nel mondo del lavoro, un mezzo per la selezione e per la gestione del personale, ovvero per dare a ciascuno l’incarico per cui è più idoneo, con maggiore soddisfazione per tutti
-un metodo di comparazione di personalità, ove evidenziare compatibilità o meno di persone che devono collaborare a progetti comuni
-un test per misurare l’affinità di coppia
-in ambito psicosomatico, consente di riconoscere gli squilibri che favoriscono l’insorgere di patologie
-una base per la grafo terapia
-un test aggiuntivo per psicologi ed operatori sociali
-un metodo di identificazione di firme/grafie autografe o meno, in campo giudiziario o medico legale (perizie grafiche)

L’argomento – ed in particolare lo stile utilizzato dal dottor Strata – hanno tenuto alta l’attenzione dei presenti. Numerosi gli interventi, sia sul tema della analisi del carattere, che sui, purtroppo classici, testamenti di dubbia validità.